Estate

Tour Trentino: la bellezza del passato

Prossime partenze:
Durata:

4 giorni

Programma in pdf:

Clicca qui per scaricare

Di cosa si tratta

Natura e storie si incrociano nelle valli del Trentino; per gustare i valori della tradizione, andremo alla scoperta di antichi borghi che, tra boschi e vallate, sorgono come fiori spontanei: bellissimi e un po’ nascosti. Appartati fra il Lago di Garda e l’ambiente tipicamente alpino, i piccoli borghi del Trentino sono inconfondibili con le loro storie, le pietre antiche, i vecchi fienili e un patrimonio di tradizioni che si tramanda dal passato. Non solo: questo tour vi porterà  dalle antiche comunità agricole europee per capire come vivevano i nostri antenati fin dal 2000 AC: l’area archeologica di Fiavè è inserita  nei “siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino” patrimonio dell’umanità UNESCO.

Le giornate del tour

Giorno 1:

Trento - Lago Di Toblino - Ponte Arche

Al mattino partenza dalla località prescelta in direzione di Verona. Incontro con l’accompagnatore e partenza in pullman verso Ponte Arche, con stop a Trento. Incontro con la guida per la visita della città, sede del Concilio, grande evento di cristianità dal 1545 al 1563. Si potrà ammirare la Cattedrale di S. Vigilio con la fontana del Nettuno, il Castello del Buonconsiglio, la Torre Civica e Palazzo Pretorio. Visita a Palazzo Roccabruna, un palazzo rinascimentale in centro storico, dedicato alla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti. Da oltre dieci anni il palazzo è sede dell’Enoteca provinciale del Trentino: nelle sue sale, che conservano un patrimonio artistico di grande pregio, è possibile ammirare una splendida collezione storica di oltre 600 etichette trentine dagli anni Quaranta agli anni Ottanta che raccontano la storia del vino in provincia di Trento e degustare i migliori vini della provincia in abbinamento ai prodotti enogastronomici della tradizione, assistiti da personale qualificato. Pranzo libero. Proseguimento per Ponte Arche, con breve sosta al Lago di Toblino, per ammirare uno dei castelli più conosciuti e fotografati del Trentino: Castel Toblino, uno dei due siti fortificati lacustri del Trentino, deve infatti la propria fama alla singolare posizione e al bellissimo ambiente che lo circonda. Arrivo a Ponte Arche, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
 

Giorno 2:

Canale Di Tenno E Degustazione Di Aceto Balsamico

Prima colazione in hotel. Partenza per Canale di Tenno, un borgo medievale giunto quasi intatto sino ai giorni nostri  e adagiato sulle colline del versante Trentino del Lago di Garda a 428 metri di altezza. Dal 1211, data in cui si hanno le prime testimonianze dell’esistenza del paese, ai giorni nostri, Canale di Tenno ha conservato l’impostazione originale, con le due vie principali che si incrociano formando una piazzetta. Intricati viottoli ciottolati, archi e case in pietra completano questo quadro d’altri tempi. Dal secondo dopoguerra il borgo è stato meta di artisti, ispirati dagli scorci magnifici del borgo e dal paesaggio circostante che consente di avere una meravigliosa visuale sul lago di Garda. Tra tutti il pittore torinese Giacomo Vittone, che scelse Canale come soggetto per molte delle sue opere. È a lui che oggi è intitolata la Casa degli Artisti, luogo di dimora e ritrovo per gli artisti che da tutta Europa visitano il borgo. Visita e degustazione all’Acetaia del Balsamico, un’azienda agricola situata sulle pendici di Cologna di Tenno, prima ed unica a produrre l’aceto balsamico in Trentino. Pranzo libero a Tenno e tempo a disposizione, anche per un’eventuale passeggiata al lago di Tenno, uno specchio di acqua turchese e con una caratteristica isoletta al centro.  Nel pomeriggio, rientro a Ponte Arche; percorso detox al Parco delle Terme. Cena e pernottamento.

Giorno 3:

Museo Delle Palafitte Di Fiavè E Rango

Prima colazione in hotel. Partenza per Favrio, dove faremo tappa al caseificio agricolo Misonet e dove assisteremo alla lavorazione del latte. Oscar, un giovane che si è dedicato all’agricoltura e all’allevamento, coccola le sue otto vacche alimentate solo con fieno e cereali, grazie alle quali produce personalmente formaggi e yogurt dal sapore di montagna. Dopo una degustazione, proseguimento al Museo delle palafitte di Fiavè, ospitato nell’antica casa Carli, nel centro del piccolo abitato delle Valli Giudicarie. Una finestra sulla vita degli uomini delle palafitte, è un’affascinante documentazione sul passato, con un grande plastico per conoscere come fossero costruite le abitazioni e come vivessero i nostri antenati.  Il museo, moderno ed interattivo, espone vasellame in ceramica, monili in bronzo, in ambra baltica e oro. Eccezionali sono gli oggetti in legno, fra i più antichi al mondo: tazze, mestoli, falcetti, trapani, manici per ascia. E poi i resti degli alimenti che quelle genti coltivavano e raccoglievano. Pranzo libero e partenza per Rango. Inserito nel 2011 tra i Borghi più belli d’Italia, Rango è considerato uno dei borghi più caratteristici del Trentino; con il suo gruppo di case posto al limite della pieve del Bleggio, Rango rappresenta sicuramente la massima espressione dell’architettura rurale tipicamente trentina. Portici, cantine, androni, vie lastricate ed antiche dimore in pietra densamente distribuite costituiscono il nocciolo storico di questo borgo, silente testimone dell’antica vita rurale trentina, che pare ancora permearne le vie, assai lontane dalla frenesia dei tempi moderni. Continuazione della visita a Balbido, il paese dei Murales, dove si avrà modo di ammirare la pittura sulle facciate delle case, rappresentanti la vita contadina di un tempo, evocando i vecchi mestieri. Successivamente, incontreremo nuovamente Oscar a Ponte Arche, che in chiusura di giornata ci mostrerà la sua piccola stalla a pochi passi dal paese, spiegandoci come si svolge la sua giornata a partire dalla mungitura delle sue vacche. Rientro a Ponte Arche, cena e pernottamento. 

Giorno 4:

Castel Stenico - Rovereto

Prima colazione in hotel. Visita a Castel Stenico, un affascinante maniero e i suoi tesori, fra il Lago di Garda e le Dolomiti con la vista che si apre sulle vallate del Lomaso e del Bleggio, terra di produzioni delle noci, qui coltivate e tutt’oggi raccolte a mano fin dal Sedicesimo secolo, oggi presidio slow food. Pranzo libero.Proseguimento per Rovereto, città della Pace. La grande Campana dei Caduti, conosciuta con il nome di Maria Dolens e fusa con il bronzo dei cannoni delle nazioni che hanno partecipato alla Prima guerra mondiale, con i suoi 100 rintocchi diffonde infatti ogni sera un messaggio universale di pace. Rientro a Verona e alle località di partenza.

La Quota Comprende

• Viaggio A/R in pullman G.T.
Sistemazione in hotels della categoria indicata in camera doppia con servizi privati
Trattamento di MEZZA PENSIONE, dalla cena del 1° giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno
Accompagnatore per tutta la durata del viaggio
Guida per la città di Trento
Guida per il Borgo di Rango
Guida per il Borgo di Canale
Ingresso Castel Stenico
Ingresso al Museo delle Palafitte
Percorso detox alle Terme di Comano
Ingresso Campana dei Caduti: Maria Dolens
Ingresso al Castello del Buonconsiglio
Visita e degustazione all’Acetaia del Balsamico
Visita al caseificio Misonet
Visita al Palazzo Roccabruna e degustazione

La Quota Non Comprende

Pasti non esplicitamente indicati in programma
Bevande ai pasti
Tasse aeroportuali
Tassa di soggiorno
Extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “Le quote comprendono”
Sei un'agenzia?

Tour Trentino: la bellezza del passato